Warning: DOMDocument::loadXML(): Start tag expected, '<' not found in Entity, line: 1 in /home/socialmediaitali/public_html/wp-content/plugins/premium-seo-pack/modules/title_meta_format/init.social.php on line 481
wholesale jerseys cheap nike jerseys cheap jerseys cheap throwback jerseys cheap nike nfl jerseys wholesale wholesale authentic soccer jerseys mlb jersey wholesale
venerdì , 24 novembre 2017
Home / Social Media / Social media marketing: meglio Facebook o Twitter?
Twitter-Facebook3

Social media marketing: meglio Facebook o Twitter?

Sono i due social network più diffusi, quelli che, almeno nei mercati occidentali, contano il maggior numero di iscritti: nonostante la competizione serrata e l’incessante rincorrersi aggiungendo l’uno le funzionalità dell’altro, Facebook e Twitter sono però piattaforme che seguono logiche completamente diverse. Quale delle due è più efficace come strumento di marketing?

Dipende. Dal tipo di business, di prodotto, di target, di attività social: non c’è una risposta univoca, ma per valutare su quale delle due piattaforme puntare occorre tenere presente alcune statistiche, presentate da Sarah Quinn sul blog di Wyzowl.

Facebook ha 1,23 miliardi di utenti attivi al mese, mentre Twitter ne conta “soltanto” 232 milioni. La diffusione delle piattaforme è una delle differenze su cui soffermarsi, benché scegliere l’una o l’altra solo in virtù di questo criterio sarebbe riduttivo.

Fra gli utenti di Facebook il 58% sono donne, fra quelli di Twitter le donne sono il 64%. Le donne frequentano quindi i social in misura maggiore degli uomini, e se si è interessati al target di genere occorre valutare che Twitter ha più utenti donne e meno utenti uomini di Facebook.

In termini demografici, la fascia d’età dominante su Facebook è quella dei 30-49enni, mentre su Twitter prevalgono i giovani dai 18 ai 29 anni. In generale ci sono più senior su Facebook e più giovani su Twitter.

Il 67% degli utenti di Twitter è incline ad acquistare i prodotti di un brand che seguono sulla piattaforma; il 70% delle aziende che operano in ambito B2C ha acquisito clienti tramite Facebook.

Le statistiche dicono che le aziende che operano in ambito B2C trovano più facilmente nuovi potenziali clienti su Facebook, che genera il 67% dei lead commerciali social. Twitter ne genera soltanto il 43%. Mediamente il social in blu è più forte anche sulle vendite: il marketing su Facebook genera il 39% delle vendite, quello su Twitter il 30%.

Facebook ama i dettagli e incoraggia i brand a pubblicare quante più informazioni, foto e video sulle proprie pagine, offre la promozione dei post a pagamento e fornisce gli strumenti per misurare metriche e risultati. Twitter, al contrario, è un social sintetico, dove gli interventi sono limitati a 140 caratteri e dove non c’è la possibilità di aprire una vera e propria pagina brand. La brevità non è necessariamente uno svantaggio: le statistiche dimostrano che su Facebook i post con meno di 250 caratteri generano il 60% in più di interazioni.

Le differenze si rilevano anche in tema di “reazioni” degli utenti ai contenuti postatidalle aziende. Postare domande, per esempio, genera interazione: su Facebook i commenti aumentano del 100%, mentre su Twitter l’incremento è del 22%. Su Twitter funzionano meglio i link a contenuti esterni (blog aziendale o altri siti): i tweet con link hanno in media 19 click, mentre i link su Facebook ne hanno 3. Le immagini sono uno dei tipi di contenuto che ha maggiore riscontro: su Facebook ottengono il 53% in più di like e il 104% in più di commenti rispetto ad altri tipi di post, mentre su Twitter ottengono un incremento del 39% nel click e del 41% nei retweet.

La portata dei post: un tweet viene mostrato a tutti i follower dell’account e ad altri utenti che ricercano le parole chiave contenute nel tweet. L’algoritmo di Facebook non consente invece ai fan di una pagina di vedere il 100% dei contenuti postati su quella pagina. Ciò significa che su Facebook c’è maggiore necessità di pagare per promuovere i post di quanto non succeda per Twitter.

Le statistiche dicono che entrambe le piattaforme funzionano in ambito tanto B2C quanto B2B; in genere le aziende tendono a privilegiare Facebook per le proprie campagne di social media marketing perché ha più utenti e perché sembra essere più efficace per l’acquisizione di lead commerciali. In realtà, dice l’autrice, le performance più o meno si equivalgono, è solo questione di come pubblicare i contenuti perché meglio si adattino alle caratteristiche del canale. A questo proposito, 5 suggerimenti per il social media marketing che valgono sempre e comunque:

• Essere brevi
• Porre domande
• Postare immagini
• Creare contenuti di qualità
• Interagire con gli utenti

fonte: eventreport

[formcraft id=’2′]

 

Commenti

Lascia il tuo commento