La rivoluzione dei modelli comunicativi aziendali grazie ai social media wholesale jerseys cheap nike jerseys cheap jerseys cheap throwback jerseys cheap nike nfl jerseys wholesale wholesale authentic soccer jerseys mlb jersey wholesale
giovedì , 22 febbraio 2018
Home / Social Media / La rivoluzione dei modelli comunicativi aziendali grazie ai social media
bloglive_2b21cbd2737209b0279afb823b4d5d76

La rivoluzione dei modelli comunicativi aziendali grazie ai social media

Secondo il vicepresidente di IBM tra qualche anno ci chiederemo come abbiamo fatto a vivere senza i social

In molti si chiedono, e si sono chiesti, quale sia l’impatto dei social media sul mondo del lavoro e delle imprese. Soprattutto quali siano i cambiamenti che questo “nuovo” mezzo di relazione ha causato all’interno di un sistema che si è formato e consolidato durante gli anni della storia moderna-contemporanea.

Secondo Sandy Carter, vicepresidente dell’IBM, tra dieci anni la questione dell’uso dei social media non sarà materia di interesse e nemmeno di discussione. L’integrazione di questi in ogni sfera del sociale sarà talmente alta che l’unica domanda che ci faremo è come abbiamo fatto a vivere senza?. Ma forse è una domanda che possiamo già porci, senza attendere dieci lunghi anni.

Il numero di aziende che decidono di creare un profilo pubblico on line è in costante aumento, e nessuno può negare quanto siano utili le pagine Facebook e gli account Twitter per fare pubblicità e per modellare un biglietto da visita che non ha barriere geografiche. Ne sono la prova anche la nascita figure professionali del campo come i social media manager o i social media analyst.

Ma l’aspetto più interessante dell’avvento dei social media nel settore del business è il cambiamento della vecchia e rigida struttura di comunicazione. L’azienda non dialoga più in modo unilaterale con il pubblico, ma ora si trova a fa parte di una fitta rete comunicativa in cui può essere contemporaneamente mittente, destinatario o oggetto di una conversazione. E la capacità di sfruttare a proprio vantaggio questa nuova struttura sta proprio nell’adattarsi nei diversi ruoli in cui si è coinvolti.

Ulteriori cambiamenti sono avvenuti all’interno delle aziende stesse. Al posto delle imprese costruite sulla base di un ordine gerarchico a vecchio stampo, i nuovi modelli aziendali che puntano sui social media rivoluzionano anche la cosiddetta figura del leader, creando inoltre maggior dialogo e comunicazione a rete tra i lavoratori di diverso grado.

I social media sono diventati uno strumento importante anche per chi cerca lavoro e per gli addetti alla ricerca delle risorse umane, che invece cercano il candidato migliore.
Spesso sono le stesse aziende a informare di posizioni vacanti attraverso un tweet o un post su Facebook, e questi stessi account possono esserci utili per scoprire se l’azienda per cui abbiamo intenzione di inviare il curriculum vitae faccia al caso nostro oppure no.

[Fonte: Mashable]

Commenti

Lascia il tuo commento