Warning: DOMDocument::loadXML(): Start tag expected, '<' not found in Entity, line: 1 in /home/socialmediaitali/public_html/wp-content/plugins/premium-seo-pack/modules/title_meta_format/init.social.php on line 481
wholesale jerseys cheap nike jerseys cheap jerseys cheap throwback jerseys cheap nike nfl jerseys wholesale wholesale authentic soccer jerseys mlb jersey wholesale
martedì , 19 settembre 2017
Home / Social Media / Fred, il nuovo social network per condividere libri e amicizie
fred

Fred, il nuovo social network per condividere libri e amicizie

Scambia un libro e incontra nuove persone. È con questo motto che sta letteralmente facendo il giro d’Europa “Fred”, il nuovo social network di prossimità che permette di prestare i testi della propria biblioteca a persone vicine a noi, con l’obiettivo di recuperare non solo l’abitudine alla lettura ma anche la socialità tra le persone. La piattaforma è online da maggio di quest’anno e nasce dall’idea del padovano Giacomo Sbalchiero: ecco cosa ci ha raccontato.

Dice di non essere un divoratore di libri, anche se ammette di leggerne anche due o tre al mese. Di certo lo è rispetto alla media nazionale, secondo cui – come ci riferisce lui stesso – “il 50 per cento degli italiani non legge nemmeno un libro all’anno”. Anche per  contribuire a ridurre questo preoccupante divario è nata l’idea del social network Fred, “che è l’acronimo di Free Reading”, ci tiene a sottolineare Giacomo pieno di entusiasmo. “Magari sapendo di non dover spendere quei 20-25 euro per l’acquisto di un libro – spiega Giacomo – le persone potrebbero essere incentivate a leggere di più”.

Ma il libro diventa con Fred soprattutto uno strumento, un pretesto per riabituarsi al “contatto umano, che – sottolinea Giacomo – stiamo sempre più perdendo: ormai non salutiamo quasi più nemmeno i nostri vicini di casa, ci stiamo dimenticando dell’importanza di scambiare chiacchiere ed esperienze”. Non a caso il progetto – la cui idea è nata molti anni fa, quando Giacomo acquistò all’asta l’intera biblioteca (2500 libri) di un uomo morto senza eredi, rendendosi conto che non sarebbe mai riuscito a leggerli tutti e che quindi avrebbe potuto catalogarli per poi prestarli – ha cominciato a concretizzarsi sulla scia di un’iniziativa di “Scambio libri” a livello locale, che avrebbe dovuto coordinare.

Tre anni e alcuni sviluppatori più tardi, oggi questa innovativa piattaforma è realtà e permette agli utenti di tutto il mondo (è presente già in 62 paesi) di geolocalizzarsi e inserire le copertine dei libri disponibili ad essere prestati. Dopo aver deciso di lasciare il suo lavoro sicuro come commerciale in uno studio di design calzaturiero (nonostante la laurea in giurisprudenza), oggi Giacomo si sta dedicando appieno allo sviluppo delle potenzialità di Fred. “Anima, corpo e conto in banca”, fa notare ridendo, dato che il social network è ancora in fase di start-up, autofinanziata grazie alle collaborazioni che il fondatore ha mantenuto con il vecchio lavoro.

Le potenzialità commerciali del progetto sono state già verificate e si basano su due livelli. Il primo è quello dei Fred Point, piccole librerie o attività di vario genere del territorio che si mettono a disposizione per diventare il luogo di scambio fisico tra gli utenti. “Il primo Fred Point è già stato inaugurato a Padova: si tratta della panetteria “Bread & Breda”, in via Altinate – racconta Giacomo -. Il sistema di mappatura dei Fred Point è in fase di definizione e sarà online a breve, con la prima trentina di locali che hanno dimostrato interesse. Chiederemo un contributo simbolico di un centinaio di euro l’anno in cambio di visibilità e della possibilità di aumentare il giro dei potenziali clienti. A livello sociale è anche un modo per rivitalizzare i piccoli esercizi commerciali”, sottolinea Giacomo. L’altro livello è quelloaziendale, con la possibilità di realizzare un catalogo online e ottimizzare la gestione dei testi disponibili ai dipendenti, dando risalto all’aspetto social del prestito, che è poi la nostra caratteristica, favorendo quindi un ambiente di lavoro piacevole.

Intanto si è già completato un originale tour promozionale, non solo in Italia ma anche in Europa: 2.500 chilometri già percorsi in bicicletta trainando un carretto di 75 chili pieno di libri. Un road-tour all’insegna della socialità, com’è nello stile di questo progetto, per andare a incontrare di persona quelli che saranno i futuri utenti di Fred. E così dopo i primi 500 chilometri fino a Roma, Giacomo con la sua ragazza sono approdati prima a Barcellona e poi in Francia, fino a Parigi, Bruxelles e Amsterdam.

Prossime tappe Londra e poi Dublino, dove Fred parteciperà all’importante appuntamento internazionale del Web Summit (4-6 novembre), selezionato tra le poche start-up in gara la cui partecipazione viene finanziata dagli organizzatori. “Un progetto a sfondo culturaleche prende parte ad un evento dove la tecnologia la fa da padrone. Già questo per noi è un risultato davvero significativo. Siamo molto soddisfatti”.

fonte: pronews.it

Commenti

Lascia il tuo commento