Warning: DOMDocument::loadXML(): Start tag expected, '<' not found in Entity, line: 1 in /home/socialmediaitali/public_html/wp-content/plugins/premium-seo-pack/modules/title_meta_format/init.social.php on line 481
wholesale jerseys cheap nike jerseys cheap jerseys cheap throwback jerseys cheap nike nfl jerseys wholesale wholesale authentic soccer jerseys mlb jersey wholesale
martedì , 19 settembre 2017
Home / Facebook / Facebook e la netiquette. Consigli per una buona condotta.
140630-facebook-emotions-1749_4f881e85b96bea3a796ae8d7e0ab44c4

Facebook e la netiquette. Consigli per una buona condotta.

Etimologicamente il termine educazione deriva dal verbo latino educĕre cioè  tirar fuori ciò che sta dentro. La buona educazione è qualcosa di interiore, una grammatica di stile che non finisce mai di essere appresa.

Il termine educato sta a significare un individuo che rispetta una condotta sociale, le cosiddette buone maniere.

L’educazione è lo strumento che ci fa ricordare che esistono anche gli altri. Dunque, è importante prestare attenzione senza perdere di vista il senso del rispetto. Solo così riusciremo a vivere in armonia elevando il livello di civiltà della nostra società.

Anche Facebook non si sottrae alle regole della netiquette, cioè l’insieme di regole che disciplinano il comportamento di un utente su internet.

Stiliamo  un prontuario semplice e veloce per non esser inseriti nelle black list:

1) Adottate un linguaggio chiaro. Non aggiornate il proprio status con messaggi criptici dedicati a una persona in particolare perchè i vostri amici potrebbero sentirsi esclusi.

2) Ricordiamo che la nostra bacheca ci invita a scrivere cosa stiamo pensando e non cosa stiamo facendo. Spesso si bombardano le bacheche di “nei pressi di…” Scrivere “cosa stiamo pensando” può essere un  buon esercizio per allenare la nostra mente spesso pigra.

3) Non pubblicate frasi relative alla vostra vita professionale se fra i vostri contatti c’è anche il capo o qualche collega pettegolo. Qualcuno purtroppo è stato licenziato in tronco.

4) Non utilizzate la bacheca pubblica come una chat, ma fate uso della messaggistica privata.

5) Non sottolineate gli errori di scrittura degli amici, non è elegante. La maestrina di turno non è mai piaciuta a nessuno.

6) Può sembrare banale, ma anche sui social salutare i nuovi arrivati è un ottimo punto di partenza per esser ben voluti.

7) Mai pubblicare foto in cui i vostri amici sembrano personaggi di un film horror o quelle che ritraggono atteggiamenti che possano essere fraintesi. Succede  che si irritano anche quando ti hanno dato il permesso, quindi cerchiamo di non pubblicare  mai  nulla che riguarda gli “indecisi”.

8) Evitare l’invio di messaggi, in posta privata, a trenta persone contemporaneamente perché tutti quelli che risponderanno intaseranno la vostra posta con risposte leggibili a tutti.

9) Evitate di lasciare la chat aperta se non siete online. La persona  che vi ha scritto sta aspettando inutilmente la vostra risposta, mentre voi siete in giro da qualche altra parte.

10) Prima di caricare una foto su Facebook, pensa bene chi la potrà vedere. Solo perché a te piace non vuol dire che risulti gradevole anche agli altri. Facebook dispone di molte opzioni sulla privacy, utilizzale.

11) Aggiungi persone ai tuoi post solo se sono pertinenti e non perché vuoi attirare la loro attenzione.

12) Evitate i tagging a raffica. Anche qui la soluzione è applicare il filtro che permette di approvare  tag sia per i commenti in cui vieni citato, sia per le foto. Basta seguire le indicazioni sulla voce privacy.

13) Se organizzi un evento a Londra,  e molti dei tuoi amici sono di Roma, non serve invitare tutti  solo per fare numero.

14) Non invitare nessuno al giochino che tanto ti appassiona. Non tutti amano giocare.

15) Il giorno del tuo compleanno ti fanno gli auguri in molti e ringraziarli uno a uno è impensabile. Il giorno dopo scrivi un semplice post ringraziando tutti.

16) Non aggiungere nessuno a un nuovo gruppo senza prima chiedere il permesso. Ed è comunque sempre meglio limitarsi al semplice invito.

17) Se aggiungete  amici che non hai mai incontrato di persona, invia un messaggio spiegando perché vuoi essere suo amico. E non dimenticare che puoi sempre seguire i suoi post pubblici senza essere necessariamente amico.

18) E’ buona educazione apprezzare con un like i saluti o i commenti gentili che ti riguardano.

19) Non è tanto carino scriversi a Facebook senza interagire con la comunità. Se ti sei iscritto è buona regola esser presenti rispondendo ai messaggi in posta privata, seguire gli amici e soprattutto condividere ciò che abbiamo da dire.  Altrimenti faremo parte  degli spioni odiosi da bannare.

20) Se non avete il coraggio di mettervi in mostra è  buona regola cancellare il proprio profilo evitando di far numero inutilmente. Ancor peggio è utilizzare un altro account per spiare, in clandestino, amici e interessati.

fonte: http://tech.weeknewslife.com/

Commenti

Lascia il tuo commento