Warning: DOMDocument::loadXML(): Start tag expected, '<' not found in Entity, line: 1 in /home/socialmediaitali/public_html/wp-content/plugins/premium-seo-pack/modules/title_meta_format/init.social.php on line 481
wholesale jerseys cheap nike jerseys cheap jerseys cheap throwback jerseys cheap nike nfl jerseys wholesale wholesale authentic soccer jerseys mlb jersey wholesale
giovedì , 23 novembre 2017
Home / Social Media / 14 Social Media Trends del 2014
Social-Media-Trends-2014

14 Social Media Trends del 2014

Se guardiamo al corso del 2013, ci accorgiamo che ci sono stati alcuni cambiamenti nel modo in cui le aziende utilizzano i social network. I social network sono ormai una realtà destinata a restare: non è più difficile ormai vedere gli hashtag nelle pubblicità e negli spot televisivi, così come ad esempio foto tratte da Instagram. Di conseguenza, è giusto cercare di capire come si evolveranno i social network nel 2014!

1. L’ascesa della pubblicità social a pagamento

Tutte le principali piattaforme di social media offrono pubblicità a pagamento. I brand che utilizzano gli annunci retargeted in newsfeed di Facebook ora registrano 49 volte più click rispetto a quelli posizionati a destra nella sidebar. Gli aggiornamenti sponsorizzati di Linkedin hanno una visualizzazione superiore del 45% rispetto ai messaggi su Facebook o Twitter. Anche Twitter offre tre diversi tipi di pubblicità a pagamento:gli promoted accounts, i tweets e i trends.

2. Le piattaforme specializzati e i social network stanno diventando più popolari

Sarà sempre più possibile targettizzare il vostro messaggio pubblicitario. Alcune piattaforme esistenti, come ad esempio Linkedin, già consentono di targettizzare la pubblicità, tuttavia se si vuole raggiungere un pubblico sempre più specifico è possibile utilizzare piattaforme di nicchia come Untappd e Meet Pips.

3. Google+ diventerà fondamentale nei social media

Sono circa trecento milioni le persone che ogni mese visitano G+. Il suo algoritmo di ricerca premia soprattutto i siti con elevata SEO IQ. E’ quindi importante impostare al meglio il proprio Google+.

4. I brand devono pensare a se stessi come se fossero degli autori

Il pubblico si aspetta contenuti di qualità ed i brand devono capire che hanno bisogno di figure specializzate al loto interno per realizzarli. Non è un campo che si possa improvvisare e le aziende devono creare al loro interno quasi una redazione specializzata.

5. Formalizzare e standardizzare le procedure

I brand devono essere lungimiranti e codificare il modo con cui i dipendenti parlano del brand stesso. Le imprese innovative utilizzano i social media per ottenere preziose indicazioni su ciò che sta accadendo all’interno della loro società così da prendere le migliori decisioni future.

6. Cambieranno radicalmente le offerte di lavoro social

Stanno emergendo delle nuove figure professionali come il Social Media Manager, il SEO Specialist, l’Online Community Manager, il Social Media Marketing Manager ma anche il Blogger o il Social Media Copywriter.

7. Le grandi imprese utilizzeranno di più i social network nelle loro campagne

I social media diventeranno sempre più parte integrante della vita del consumatore e delle aziende che li utilizzeranno per creare brand awareness, assumere nuovo personale, fare lead generation e, infine, soddisfare meglio i clienti.

8. Gli hashtags saranno ovunque

Assicuratevi di sapere cosa siano e a cosa servono perchè nel 2014 saranno praticamente ovunque.

9. Prestare attenzione alle nuove tendenze ed utilizzarle

Bisogna capire quali siano le notizie di tendenza e utilizzarle per creare contenuti che vanno utilizzati in tempo reale per non perdere il momento. E’ un lavoro che può assicurare grande visibilità e contatti.

10. L’importanza dei contenuti di qualità

La regola è una sola: produci contenuti di qualità e vincerai la sfida dei social network.

11. Il contenuto deve essere rilevante per essere utile

Per coinvolgere il proprio pubblico è necessario produrre sicuramente contenuti di qualità ma che siano anche rilevanti per il nostro target specifico.

12. Diventare più mobile

Ormai siamo sempre in movimento, connessi con tablet e smartphone. Secondo un rapporto di Prosper Insights, solo il 33% dei siti web per cellulari sono considerati “molto buoni”, il che significa che c’è un sacco di spazio per migliorare!

13. I brand utilizzeranno molto i micro video

Le aziende utilizzeranno i micro video per farsi pubblicità perchè è stato dimostrato che sono un ottimo modo di coinvolgere il pubblico!

14. SlideShare diventa una leva di influenza!

Con oltre 60 milioni di visitatori mensili e 130 milioni di pagine viste, SlideShare è uno dei siti più visitati al mondo. Gli utenti possono condividere le presentazioni direttamente dal sito o incorporarle nel proprio. E ‘uno dei modi più semplici per condividere contenuti. Offre un rapporto unico tra il contenuto e la distribuzione che i marchi e le imprese devono sfruttare.

Fonte: http://blog.crazyegg.com

Commenti

Lascia il tuo commento